Match Report

PRIMI DUE PUNTI PER LA CESTISTICA. OSTUNI VINCE MA NON CONVINCE

Battuta Manfredonia 79-74: primo quarto spettacolare, poi troppa fatica. Domenica il derby con Francavilla

15.10.2019

Una Cestistica Ostuni bella meno che a metà riesce a portarsi a casa due punti contro la neopromossa Angel Manfredonia, in una partita dai tanti volti: dopo un inizio che lasciava presagire una facile e spettacolare vittoria, tanti, troppi minuti in cui i gialloblù hanno fatto fatica a trovare la quadra sia in attacco che in difesa. C'è tanto da migliorare ancora, e in fretta, a partire da domenica prossima.

I ragazzi di coach Romano sono partiti alla grande, capaci di segnare 34 punti nel solo primo quarto, con i bei canestri di Caloia e Alunderis nel pitturato ben imbeccati più volte da Kadzevicius e Scarponi. Nel secondo quarto invece, altra musica: prima un infortunio alla caviglia per lo stesso Caloia, poi problemi e difficoltà, con i dauni che hanno avuto il merito di non disunirsi e restare attaccati al match.

Nel periodo la Cestistica segna solo 9 punti, subendone 19: emblematici due canestri facili facili di Gramazio che, dopo un semplice pick and roll, appoggia la palla al vetro senza nessuno a contrastarlo. Ostuni va all'intervallo in vantaggio di soli 10 punti (dopo aver toccato il +24), con la beffa di una tripla di Kraljic alla sirena dopo una palla banalmente persa dai nostri.

Alla ripresa delle ostilità la squadra del patron Tanzarella prova a scuotersi: Kadzevicius, Alunderis e Tessitore ci riportano sul più 20, il Manfredonia prova a restare attaccato alla partita con i canestri di Gramazio e Alvisi, e si va all'ultima sirena sul 66-47. Malpede, Gramazio e Vorzillo riportano in scia i dauni fino al 68-57 e il Manfredonia prova a rifarsi sotto, la tripla di Scarponi del 79-66 chiude essenzialmente i giochi. Nell’ultimo minuto però subiamo un altro inspiegabile parziale di 8 a 0 e la gara si chiude 79-74.

Alla fine del match, l'unico lato positivo riguarda i due punti conquistati: la prestazione non può essere dunque sufficiente, ma anzi ha confermato le difficoltà già incontrate a Monteroni, anche se con qualche sprazzo di bel gioco in più. Questa squadra ha un potenziale enorme e può fare grandi cose, ma deve limare più di qualche errore e arrivare ad una più evidente unità di intenti: siamo solo all'inizio, ma questo campionato è durissimo e già domenica ci aspetta un derby difficilissimo contro Francavilla, sul neutro di Ceglie. Duro lavoro e un cambio di rotta e atteggiamento saranno indispensabili per un futuro più roseo. Forza ragazzi!

Le statistiche complete del match

Ufficio stampa Cestistica Ostuni

 

OSTUNI, VOGLIA DI RISCATTO: AL PALAGENTILE ARRIVA MANFREDONIA
UNDER 18, LA CESTISTICA KO CON FASANO MA SOLO DOPO UN OVERTIME