Roster & Staff

LILLO LEO E LA CESTISTICA ANCORA INSIEME

Il lungo classe 1981 è la prima conferma per i gialloblù

23.07.2019

Continua il matrimonio tra la Cestistica Ostuni e Lillo Leo: la società del patron Tanzarella si è assicurata anche quest'anno le prestazioni del fortissimo lungo francavillese di nascita, che indosserà anche nel 2019/20 la maglia gialloblù numero 11. Ritroviamo una grande persona, un notevole professionista, un vincente: nella scorsa stagione un brutto infortunio, la rottura del tendine rotuleo del ginocchio, ce lo ha tolto nel momento in cui avevamo più bisogno di lui, ma Lillo è carico e prontissimo a ricominciare.

Arcangelo Leo, classe 1981, è nato a Francavilla Fontana e ha iniziato a calciare il parquet della sua città facendo tutta la trafila delle giovanili: sotto la guida di coach Coco Romano a Ceglie Messapica disputa il suo primo vero campionato da senior e conquista la promozione. Poi tante stagioni in giro per l'Italia tra Corato, Molfetta (dove gioca per 5 anni fino alla promozione in A Dilettanti), Roseto (anche in A2 Silver), Mola di Bari, Ortona e Cerignola, sempre tra Serie B e Serie C, un autentico crack a questi livelli.

”Il recupero procede bene, circa 20 giorni fa mi sono sottoposto ad un controllo con il chirurgo che mi ha operato, che mi ha assicurato che clinicamente il ginocchio è in condizioni perfette: ora mi sto allenando per recuperare il tono muscolare, da un mese ho iniziato a fare pesi in palestra al mattino mentre al pomeriggio vado in mountain bike e faccio 30/40 km al giorno. Facendo gli eventuali scongiuri, dovrei essere pronto per l’inizio della preparazione: non vedo l’ora, perché sono ancora rammaricato per non aver potuto dare una mano. Stare fuori a guardare non è per niente facile". 
"Quest’anno il campionato è più difficile dello scorso anno, perché ci sono più squadre attrezzate. La stessa Vieste ha preso due ottimi stranieri, la neopromossa Molfetta ha fatto una grande campagna acquisti, Altamura e Taranto hanno messo su due ottime squadre e poi ci sono Monopoli e Lecce che sono probabilmente le più attrezzate".
"Lo scorso anno purtroppo il campionato lo abbiamo perso noi, perché avevamo tutte le carte in regola per vincerlo: nelle due partite clou giocate a Mola contro Monopoli, ci è mancata la voglia di vincere e la determinazione, cose che invece Monopoli aveva, meritando di andare in finale! Quest'anno come detto sarà più difficile, ma cercheremo di giocarci tutte le partite al meglio delle nostre possibilità, con l'obiettivo di dare filo da torcere a tutte le squadre".

BENTORNATO LILLO!

Ufficio stampa Cestistica Ostuni

OSTUNI RIPARTE CON COACH ROMANO
OSTUNI SUL MERCATO SENZA SOSTA, PRESO EDVINAS ALUNDERIS