Match Report

LA CESTISTICA OSTUNI BATTE ANCHE LECCE: TERZA VITTORIA DI FILA

La Lupa va ko al PalaGentile: per i gialloblù di coach Romano una prestazione solida e convincente

30.10.2019

La Cestistica Ostuni batte la Lupa Lecce e offre la miglior prestazione di questo avvio di campionato, finalmente all'altezza della qualità del suo roster: davanti ad una buona cornice di pubblico e con la carica del gruppo di "Quei bravi ragazzi" che hanno realizzato una splendida coreografia, la squadra del patron Tanzarella ha avuto la meglio sui salentini di coach Di Salvatore, al secondo stop di fila dopo quello casalingo contro Vieste.

I primi minuti sono di studio: squadre molto attente in difesa e Ostuni che trova il primo canestro con Ivan Scarponi, mentre dall'altra parte è Cvetanovic a fare la voce grossa. La Cestistica difende con energia e con una bella palla recuperata da Latella su Petraitis e la conseguente bomba di Lillo Leo, costringe anzitempo coach Di Salvatore al timeout. La musica non cambia, i gialloblù tentano il primo allungo: prima un canestro di Kadzevicius, poi un’altra palla recuperata da Latella che in transizione realizza da tre per il 16-8. I salentini provano a reagire con Cvetanovic e il primo quarto si chiude sul 20-14.

Nel secondo quarto un piccolo blackout della squadra gialloblù: prima Petraitis, poi una tripla di Durini dall’angolo ed un canestro del solito Cvetanovic, costringono coach Romano a chiamare timeout. La reazione non tarda ad arrivare: Lillo dall’angolo, Alunderis con un bel passaggio backdoor al connazionale Kadzevicius mettono all'angolo i giallorossi, in difficoltà contro la zona ordinata da Romano. Alunderis recupera palla e va a schiacciare in contropiede, i padroni di casa cercano di amministrare il vantaggio, ma un paio di fischi arbitrali dubbi innervosiscono pubblico e Cestistica che chiude all'intervallo solo sul +1 (schiacciata di Petraitis).

Nel terzo periodo i gialloblù serrano le maglie in difesa, mentre in attacco la palla circola in maniera più fluida. Prima Scarponi che ricciola su un blocco e segna due punti in sospensione, poi sempre l’ala ex San Severo, servito da un delizioso assist dietro la schiena di Tessitore, realizza da tre tutto solo in angolo: ancora Mantas spalle a canestro contro Durini per due punti facili e nuovamente Scarponi con la tripla da 9 metri ci danno il +10. I giallorossi cercano di ridurre il gap con di Salvatore e Petraitis, ma ancora Gennaro Tessitore ci da il +11 con una tripla. Cvetanovic cerca di accorciare, Kadzevicius segna di nuovo da tre per il +12.

Nel quarto periodo riusciamo a raggiungere il massimo vantaggio con una "Tex bomb" ed è 66-51 a 5'36'' dal termine. L’orgoglio dei ragazzi di coach Di Salvatore Mocavero e Salamina riportano a contatto i viaggianti fino al -7: ma quattro punti di Latella intervallati da un libero di Cvetanovic ci riportano ancora sul +10. La partita si conclude virtualmente con una tripla siderale di Lillo Leo, che segna da 9 metri e ci riporta sul +13 mettendo la parola fine al match, che si chiude col punteggio di 76-64.

Una partita ben gestita, sempre condotta con autorità nonostante qualche fisiologico blackout nell'arco dei 40 minuti: tenere a soli 64 punti una squadra così forte è un dettaglio così poco che ci incoraggia per il futuro. Ora occorre ripartire da questa voglia messa in campo, dalla concentrazione e dall'atteggiamento giusto soprattutto nella nostra metà campo, perché domenica in quel di Mola di Bari ci aspetta un altro big match, stavolta contro Monopoli, altra corazzata tra le favorite per la promozione. Forza ragazzi!

QUI LE STATISTICHE COMPLETE ---> http://fip-web.azurewebsites.net/MatchStats.aspx?ID=255&MID=47657&rg=PU

Ufficio stampa Cestistica Ostuni

 

UNDER 18: BRUTTA SCONFITTA PER LA CESTISTICA OSTUNI!
CESTISTICA UNDER 18, PRIMA VITTORIA! BRINDISI BATTUTA AL PALAGENTILE