Match Report

OSTUNI VINCE E CONVINCE: CASTELLANETA TRAVOLTA 109-86

Nell'ultima giornata di andata la Cestistica torna alla vittoria. Si torna in campo il 5 gennaio contro Monteroni

17.12.2019

Vince l’ultima partita del girone di andata davanti al suo pubblico la Cestistica Ostuni e lo fa in maniera convincente senza mai destar dubbio nell’arco dei 40 minuti. Una ottima prestazione soprattutto in attacco, con 109 punti segnati e ben distribuiti tra quasi tutti i giocatori finiti a referto: ben sette gli atleti gialloblù in doppia cifra, con Edvinas Alunderis top scorer (22 punti e 30 di valutazione)

L’avvio è tutto di marca gialloblù: Maksimovic va dentro e subisce fallo, poi lo stesso Mateja con una bella penetrazione fino al ferro si prende i due punti. Dall’altra parte Budrys e Marshall cercano di tenere a bada la voglia dei ragazzi di Putignano, ma senza successo. Dal 5 pari l’Ostuni tenta subito l’allungo, una tripla di Scarponi poi Alunderis e di nuovo Scarponi da tre: 15-5 e time out Leale. Time out che porta i suoi frutti perché i valentiniani rispondono con un parziale di 6-0, interrotto dalla bella tripla dall’angolo di Kadzevicius, che spacca la partita mettendone altre due, con il primo quarto che si chiude per 27-19.

Nel secondo periodo, i viaggianti cercano di rientrare in partita con una tripla di Mascoli, e la buona verve di Marshall. Caloia, e due triple di Scarponi e Tessitore ci danno un sicuro +18 da gestire e il primo tempo si chiude 56-41, con partita virtualmente finita. La squadra di coach Putignano però ha il merito di non mollare la partita e di continuare a giocare, divertendo anche il pubblico ostunese: Mantas, schierato nuovamente playmaker, sale in cattedra dispensando “cioccolatini” per i suoi compagni. La partita si conclude per 109-86.

Una vittoria che fa morale, in un momento di assoluta difficoltà. Bisogna lavorare intensamente e duramente per affrontare un girone di ritorno che possa essere all’altezza delle aspettative di un roster che deve provare a giocarsi le sue chance fino alla fine. In questi venti giorni lo staff dovrà lavorare per cercare di far tornare al 100% i suoi migliori giocatori in primis capitan Lillo Leo, che per l’entità dell’infortunio avuto lo scorso anno ha fatto un miracolo ad essere già in campo in questo girone d'andata.

COACH PUTIGNANO "La scelta iniziale di mettere tanta energia è stata decisiva, abbiamo messo in difficoltà una squadra che fuori casa segna di media 80 punti: questa energia permette a tutti di entrare in partita - le parole di coach Giovanni PutignanoOstuniNotizie a fine match - Il nostro periodo di rodaggio è terminato: abbiamo provato ad elevare le performance tecniche e fisiche di tutti, mi è dispiaciuto perdere un paio di partite in trasferta di troppo ma ora dobbiamo essere tutti concentrati perché il mese di gennaio è un mese importante. Dobbiamo essere più cinici e produttivi, senza avere timore: il DNA di questa città è importante e il timore non ci deve appartenere".

TANZARELLA "Penso che la squadra non sia quella del terzo quarto di Taranto ma nemmeno quella di stasera - aggiunge il patron Domenico Tanzarella - Castellaneta è una squadra particolare, giocano bene sugli esterni ma hanno una corrente di pensiero che non prevede il gioco nel pitturato e non difendono molto bene. La nostra è stata una partita quasi perfetta: mi auguro che sia un primo segnale, d'altro canto il miglioramento fisico e la crescita di alcuni giocatori come Leo, Alunderis e Tessitore, con le conferme di Kadzevicius, Scarponi e Caloia ci fanno ben sperare".

BUON NATALE Il presidente, i dirigenti e tutta la società della Cestistica Ostuni colgono l’occasione di fare gli auguri di buon Natale a tutti i tifosi, gli appassionati e gli sponsor che ci stanno sempre vicini. Ci vediamo il 5 gennaio, sempre al PalaGentile, per la prima giornata di ritorno contro Monteroni. FORZA RAGAZZI!

TABELLINO (qui le statistiche complete)

Ufficio stampa Cestistica Ostuni

OSTUNI AL GIRO DI BOA, ARRIVA CASTELLANETA
OSTUNI, SI RICOMINCIA: AL PALAGENTILE ARRIVA MONTERONI